Ilary Blasi: “Perdonaci, Eravamo in Buona Fede”, le pubbliche scuse dopo tanta sofferenza

Ilary Blasy, showgirl e presentatrice, conduttrice del programma televisivo “Le Iene” e moglie del bomber romano Francesco Totti. Sul palcoscenico italiano Lei è uno dei personaggi femminili più in vista e più ammirati.

I paparazzi la inseguono praticamente ovunque: non c’è vacanza familiare che non sia fotografata e resa pubblica; non c’è vestito che non sia commentato da questo o da quel sito web e di tanto in tanto spunta la notizia di una nuova gravidanza.

Tanta attenzione mediatica dipende dal fatto che la coppia Totti Blasi catalizza l’interesse del pubblico e questo significa che ogni foto o notizia relativa ad Ilary e Francesco si trasforma per gli editori in un sicuro successo! Successo che diventa stratosferico se vengono carpite e pubblicate foto intime, personali o hot.

Il settimanale “Chi” diretto da Alfonso Signorini, nel n°25 dell’anno 2011, pubblicò delle foto di Ilary a seno nudo.

 

Le immagini furono carpite mentre la coppia Blasi -Totti trascorreva una vacanza a Formentera.
Quelle foto furono da subito apertamente criticate dalla presentatrice che non nascose la sua grande sofferenza: Ilary contestò al paparazzo ed al giornale che le aveva pubblicate una aperta violazione della sua sfera più intima.

La Blasi, infatti, non si era scoperta in pubblico, non le era scivolata la spallina di un vestito, né aveva preso il sole in toples sul balcone ma, mentre quelle foto venivano scattate, si stava semplicemente preparando nel bagno del suo hotel!

Il taglio fotografico degli scatti induceva in errore! E, come sottolinea lo stesso direttore di “Chi”,guardando le fotografie sembrava quasi che Ilary, sebene semi nuda, si fosse affacciata ad una finestra. La Blasi ha invece dimostrato al giornale che era in bagno, viveva un momento di serena intimità familiare ed era in vacanza.

Le immagini furono carpite con un obiettivo molto potente capace di inquadrare la showgirl ed il

marito attraverso le finestre aperte dell’albergo ma da una postazione certamente molto distante.

Un potente zoom può violare l’intimità di una famiglia, può turbare e arrecare sofferenza. E nemmeno essere un personaggio pubblico non giustifica simili violazioni della privacy.

Alfonso Signorini, nelle vesti di direttore del settimanale “Chi”, oggi (nel n°15 del 9 Aprile 2014) torna sulle foto di Ilary seminuda a Formentera, rievoca la vicenda col fine, ben preciso ed onorevole, di chiedere scusa alla signora Blasi.

Scusaci Ilary Abbiamo Sbagliato”, “Perdonaci, eravamo in buona fede“, ammette Signorini nelle pagine di “Chi”. L’errore è stato violare fortemente e aggressivamente la privacy della showgirl dando in pasto al pubblico un momento di intimità di Ilary e di Totti.

Ilary perdonerà Alfonso Signorini e “Chi”?

Add a Comment